By News 1 gennaio 2015 No Comments

Il Montepulciano d’Abruzzo sulla tv satellitare

La presentazione del progetto il Montepulciano, piacere d'Abruzzo entra nella programmazione dei notiziari di uno dei principali canali del gruppo paneuropeo NBC Europe: CNBC Class TV (canale 507 di Sky)

Lo speciale trasmesso da CNBC Class tv è visualizzabile anche sul canale Youtube del Consorzio di Tutela dei Vini d'Abruzzo. Il servizio dedica ampio spazio all'iniziativa promozionale e alla sua presentazione, riconoscendo al settore vitivinicolo un ruolo primario in quanto “asset tra i più importanti del territorio” e definendolo “un marchio con una nuova estetica, ma soprattutto un'inedita economia”.

Illustrati nel corso del servizio anche i risultati della ricerca pre-lancio condotta dal centro di ricerca ISPO, diretto dal prof. Renato Mannheimer, che mostra in che misura il Montepulciano d'Abruzzo sia già conosciuto e apprezzato e quanto la campagna piaccia agli italiani, “gran parte dei quali associa il nuovo visual a un'immagine suggestiva, ai grandi rossi, a un prodotto di qualità”.

Lo speciale comprende inoltre una serie di interviste ai relatori d'eccezione Tim Atkin, opinion leader britannico del mondo del vino, Giorgio Dell'Orefice, giornalista specializzato de Il Sole24Ore, e Veronika Maria Crecelius, giornalista tedesca esperta di vini.

Ai microfoni di Class CNBC, a proposito del progetto, Tim Atkin dichiara: “è una campagna fantastica, che ne contiene due: c'è il messaggio della cooperazione di un intero territorio e quello della qualità della sua produzione vitivinicola”. E aggiunge: “la genialità di coinvolgere un musicista molto noto in Italia come Mario Biondi permetterà a chi vedrà il video di associare musica e vino: una combinazione perfetta”.

Grande fiducia nelle potenzialità del progetto è espressa anche nelle parole dei presidenti dei consorzi presenti al summit: Tonino Verna del Consorzio di Tutela dei Vini d'Abruzzo, Alessandro Nicodemi del Consorzio Colline Teramane, Giancarlo Di Ruscio del Consorzio Tullum.