Riflessioni di Giampietro Comolli a conclusione di Spumantitalia